Header Image

Nella fase acuta dovrebbe essere particolarmente attenti con lesioni sportive, in modo da non irritare inutilmente il pregiudizio.

Prudenza nella fase acuta

Lo stadio acuto delle lesioni da sport è caratterizzato da forti segni d’infiammazione. Il tessuto risulta fortemente arrossato, gonfio, caldo e dolorante.

Applicando il protocollo R.I.C.E. si impedisce che il processo infiammatorio si diffonda ulteriormente nel tessuto, danneggiandone altro. Infatti intervenendo tempestivamente si stimolano già dei processi che portano a una guarigione più rapida della lesione. Al fine di non ostacolare inutilmente questi processi è necessario evitare qualsiasi attività fisica nelle prime 48 ore consecutive al trauma. In questa fase sono anche assolutamente controindicati i massaggi.

Evitare l‘alcool

Nei primi due giorni dopo un trauma da sport si consiglia di rinunciare al consumo eccessivo di bevande alcooliche, perché l’alcool, oltre a provocare una dilatazione dei vasi sanguigni con conseguente peggioramento dell’infiammazione, rallenta anche la risposta immunitaria, ostacolando così il naturale processo di guarigione della lesione.

Prudenza con i FANS orali

L’assunzione di farmaci per via orale durante la fase acuta richiede prudenza: la tendenza è di prendere subito degli antinfiammatori non steroidei (FANS) per via orale. Bisogna però sempre tenere presente che i FANS assunti per bocca, oltre all’effetto auspicato, hanno anche il potere di fluidificare il sangue, ciò che proprio durante la fase acuta di un trauma da sport può intensificare il rischio di sanguinamento nel tessuto leso. E’ perciò meglio non assumere FANS orali nei primi due giorni che seguono il trauma.

Meglio i FANS per uso topico

L’impiego di antinfiammatori non steroidei (FANS) topici sotto forma di crema, pomata o cerotti è anch’esso praticato correntemente nella terapia delle lesioni da sport. L’applicazione locale di FANS permette di ottenere concentrazioni molto elevate dei principi attivi nel sangue, evitando tuttavia praticamente tutti gli effetti collaterali indesiderati che possono sopraggiungere usando i FANS orali. I FANS per uso locale possono senz’altro essere applicati subito, anche nella fase acuta, e persino insieme al ghiaccio (protocollo R.I.C.E). Mentre si massaggia la zona colpita con crema o gel è comunque importante considerare sempre il potenziale rischio di lesione del tessuto, ciò che non è il caso invece con i cerotti antinfimmatori Flector.